QUELLA VOLTA (6)


Bruna occhieggiò tutt’attorno per un’ultima volta prima del rientro, da destra a sinistra e circolarmente, e auscultò trattenendo un respiro già sfinito da una tensione crescente, non era giornata non era giornata, era peggio di tutte le volte precedenti,( ci mancava solo il pugnale, ci mancava, come se non fosse sufficiente già il resto…) non vedeva l’ora che le due ore terminassero: solo sulla via del ritorno a casa, avrebbe potuto tornare a respirare, ma c’era ancora parecchio da fare, invece….Sbattè con foga parossistica lo stuoino Continua a leggere

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: