LASCIATI PORTARE INTATTA


“Lasciati portare intatta
alla barca dei morti:
la terra è già come arsa,
sotto tutta quella folta erba…”

E ecco che lei si miserava,
la realtà era seviziatrice,
una tesa fune,
la macchia dal debole splendore.
quell’armatura.
Aveva attraversato i quattordici deserti
– come il martire fanciullo
dipinto in un’icona-
da una condizione
di primordiale accanimento
alla liminare minaccia
– e tra lacune e brecce:
e sempre la giornata disvampava

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: