ALL”INNOMINABILE MARE, A QUEL CRUORE


…Oh, potere mai sfuggire alle squadre dei demolitori,
all’angelo sterminatore.
a quella ghigliottina…
( oh, l’ubicazione antica della forca!)…

Va fin verso quel deserto cuore ,
della città della sabbia:
non tutti i mutanti sopravvivono,
all’innominabile mare-a quel cruore-
ai rossi minuti della notte
( alle schiere impeccabili dei morti)
Dedica lei le sue mani
al rappreso sangue dell’anima feroce,
ma le sette poesie rimangono inchiodate ai muri,
solo rimane il nudo e tremendo campo,
corpi e cuori deposti nel corso delle generazioni
-per nuovi tormenti,
– per i nuovi tormentati…

Annunci

Una Risposta

  1. ringrazio e saluto: Tiziana Tius-

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: