QUALE TREMENDO – E BELLISSIMO


Nel lungo tramonto blu
del deserto blu
il loro grido sembrava nascere dalla notte stessa
quale tremendo e bellissimo
– come il carnivoro fiore…

In questo scorticatoio
– e tra i flegmi,
tra le materie umide
de la bruciata cosa
dagli sconsolati abissi
faceva ora parlare tutti gli dei,
– e in stato di agonia:
implorava il trionfo continuo della vittima,
nella irreparabile sopravvivenza
(nel rappreso gelido sangue)

Annunci

2 Risposte

  1. ringrazio nuovamente il gentile moreno casciello

  2. ringrazio molto le “spesso generosamente ritornanti .”: Marina Raccanelli lallaerre…un saluto:-))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: