I CIELI ERANO CARICHI


Nelle contorsioni delle Grazie
– e nell’acqua, nei buchi
o nel fuoco-
io volevo solo il taglio ,
quell’esercizio di sadismo,
la prorogatio
di ogni dilacerazione,
le crepe, la plaga:
ornamenta degli abissali,
de gli dei del terrore.
( Mi tristava
-ah mi lancinava
la folgore,
e i cieli erano carichi)

Annunci

Una Risposta

  1. ringrazio : Valeriu D.G.Barbu, confinesenzainizio, lallaerre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: