DAGLI ESTREMI- GELATI- NERI ORLI


… Dagli estremi
gelati neri orli
la notte iniziava a impallidire
( e il cielo- e le cime morte e misteriose
nell’aria grigia)…

Amava l’ora,
la quieta oscura ora lunare,
quel suo immenso vuoto scintillante
nelle correnti pallide , in fascinose fantasie bianche.
In quell’aria da eterno gennaio
tutto le sembrava fantasmagorico e remoto,
vago -e vertiginoso:
davanti a quella rigida perfezione
( quale mente terribile– si diceva)
un silenzio vuoto pendeva
tra tutti quei nomi grigi,
e le tombe recenti
– e le lunghe marce sul terreno insanguinato
( con un sentore di piccoli delitti antichi)
Solo lei metteva una
povera piccola fioritura-
(e i monti erano freschi e virenti).

19 LUGLIO 2017–

Annunci

Una Risposta

  1. il mio grazie e un saluto a:Firstime In Boston-Marco Vasselli- Antonio De Simone- Gæd-

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: