LA NOTTE CHIARA ERA APERTA A TUTTI


“La notte chiara era aperta a tutti,
vi era una luce rigida e magnetica,
nei riflessi insostenibili di un acciaio levigato,
– nella fluidità indefinibile
di un cielo da catechismo…

Avrebbero potuto credere
che stessero poi discutendo di un delitto,
e con i ragionamenti delle scienze esatte
( inevitabilmente netti e freddi)
applicati a quel disfacimento
– della carnosa flora-
a quella embricatura degli sbocci tutti,
al sentire infine il colpo,
bussato come alla porta di Macbeth…
Anche i fiori di oleandro
acceleravano verso la stagione crudele,
come tutti quei suppliziatori
– e gli allucinati superstiti
dalle arse labbra
Lei aveva –ora– un cuore trasparente,
una specie di maestosità
attraversata da squarci azzurri:
Tutti mi devono questa ombra
( si disse)quella del molteplice crimine
con tutte le sue nervature

Annunci

2 Risposte

  1. ringrazio tanto per il costante interessamento il gentile Marco Vasselli.

    Un salUto.

  2. Dico il mio grazie a : Irene Rapelli-

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: